impresa

Omica: da Roma al Trentino per monitorare la salute delle foreste

Data:
19 Dic 2018

 

Omica -  l'impresa romana vincitrice della call e-Ranger, aperta a inizio 2018 da Trentino Sviluppo, Università di Trento, TIM, Manfrotto, nVidia, Fondazione Edmund Mach e Muse per favorire la progettazione di nuovi sistemi digitali per il monitoraggio e la salvaguardia della flora e della fauna nelle aree naturali protette - si trasferirà a breve in Polo Meccatronica.

La startup, che ha ricevuto in premio un assegno di ricerca del valore di 20 mila euro, svilupperà 0-Park, una piattaforma georeferenziata integrata e diffusa sul territorio per la salvaguardia e la tutela delle aree naturali, in maniera sistematica e quantitativa, attraverso l’integrazione delle stazioni di monitoraggio di terra con il telerilevamento satellitare. “Intersecando i dati e le fotografie forniteci da questi due strumenti – spiega il fondatore Paolo Petrinca  – è possibile verificare lo stato di salute dei boschi e dei pascoli attraverso l’analisi della variazione temporale di parametri quali il vigore vegetativo, il contenuto di clorofilla, lo stress idrico e la qualità dell’aria”. Il progetto pilota partirà nel Parco di Paneveggio e avrà importanti ricadute anche alla luce degli eventi meteorologici avversi degli scorsi mesi.  Grazie ai sensori eRanger sarà infatti possibile monitorare costantemente la situazione degli alberi caduti a causa del maltempo al fine di identificare tempestivamente i parassiti che potrebbero intaccarne la corteccia e di intervenire prima che si propaghino al resto della foresta.

 

Omica è un’azienda innovativa in ambito tecnologico, nata a Roma dalla convergenza delle competenze di un variegato team di professionisti con una lunga esperienza nei settori di spazio e difesa e ICT. Attiva nell’ambito del nature-based business, lavora impiegando le scienze omiche, ovvero quelle discipline che utilizzano tecnologie di analisi che consentono la produzione di dati in numero elevato e nello stesso intervallo di tempo, al fine di utilizzarli per la descrizione e l’interpretazione di un determinato sistema.